venerdì 23 dicembre 2016

Arnold Schwarzenegger confessa: "Quando mi guardo allo specchio vomito"


Strano ma vero: Arnold Schwarzenegger detesta il suo corpo. Solitamente la questione si pone al femminile: donne davanti allo specchio che faticano ad accettare silhouette non scolpite e chili di troppo sono all’ordine del giorno. Così, nella società delle immagini diventa davvero difficile trovare qualcuno in pace con i propri centimetri: c’è sempre una nuova dieta o un nuovo sport mirato a perdere circonferenza qui o aumentare massa lì. Eppure anche Terminator lotta contro se stesso. L'attore austriaco naturalizzato americano racconta nel numero di febbraio di Cigar Aficionado: «Quando mi guardo allo specchio vomito». 
Un giudizio severo che affonda radici nel passato: «Mi sono guardato dopo aver vinto ancora e ancora Mr. Olympia e ho pensato: “Come ha fatto a vincere questo mucchio di mer**? Non c’è la perfezione”. C'era sempre qualcosa che mancava. Ho sempre trovato un milione di cose sbagliate in me stesso: è questo che mi ha fatto tornare in palestra ogni volta, perché ho iniziato con quella mentalità». Alla soglia dei 70, tuttavia, ammette di non sentire il peso degli anni che passano: «Non sento l’età. Faccio esattamente tutto come 20 anni fa». L’attore, infatti, ammette che si allena esattamente come un tempo, quando era il re del bodybuilding, con uguale impegno e intensità. Ma non si tratta semplicemente di abitudine: «Non potevo guardarmi e dirmi: “Sei un fot**** perdente. Lavoro di notte prima di dormire facendo cardio, allenamento con i pesi. Voglio rimanere in forma il più a lungo possibile». 

Post più popolari

Google+ Followers