mercoledì 28 dicembre 2016

Morta Carrie Fisher, la principessa Leila di Star Wars


Addio a Carrie Fisher. L'attrice americana aveva 60 anni. Divenne celebre per la sua interpretazione della pricipessa Leila nella saga di Star Wars. Ad annunciare la sua scomparsa, un portavoce della famiglia citato dal magazine People.
Negli ultimi tempi, la Fisher aveva sofferto di problemi di salute, culminati con un infarto mentre era a bordo di un aereo che la stava portando da Londra a Los Angeles.  
«È con grande dolore che la figlia Billie Lourd conferma che la sua amata mamma, Carrie Fisher, si è spenta alle 8.55 di questa mattina», recita un comunicato del portavoce della famiglia, Simon Halls. «Era amata dal mondo e ci mancherà profondamente, vogliamo ringraziarvi per i vostri pensieri e le vostre preghiere» 
Nata a Beverly Hills, California, figlia del cantante Eddie Fisher e dell'attrice Debbie Reynolds, alla fine degli anni '70, dopo il successo mondiale di Star Wars, cadde nella spirale della droga, cosa che più volte mise a repentaglio il suo lavoro di attrice. Le fu diagnosticato di soffrire del disturbo bipolare dell'umore all'età di 24 anni, ma non fu in grado di accettare la diagnosi fino a quando, all'età di 28 anni finì in overdose. Accettò definitivamente la malattia nel 1987 dopo un esaurimento nervoso.  
Nel 1983 ha sposato il cantautore Paul Simon, ma il loro matrimonio durò solo un anno; in seguito i due ripresero la loro relazione, ma nel 1991 si lasciarono definitivamente.  
Nel 1989 recitò in Harry ti presento Sally, nel ruolo di Marie, e anchem, per una breve apparizione, nel primo film della serie Austin Powers, nel ruolo di una psichiatra.  
Nel 2013 fu nominata membro della Giuria del Festival di Venezia 2013, presieduta da Bernardo Bertolucci. Due anni più tardi, nel 2015, tornò nei panni di Leila in Star Wars: Il risveglio della Forza, diretto da J. J. Abrams.

Post più popolari

Google+ Followers