martedì 3 gennaio 2017

Carrie Fisher, 50 milioni di dollari alla Disney dopo la sua morte


La rivedremo a dicembre di nuovo nei panni di Leila Organa per "Star Wars: Episodio VIII" perché Carrie Fisher prima della morte improvvisa ha finito di girare tutte le scene. Intanto si scopre che la Disney, in tempi non sospetti, ha stipulato una polizza sulla vita dell'attrice. Il "Daily Telegraph" infatti racconta che la casa di produzione cinematografica verrà risarcita con ben 50 milioni di dollari.
Un "premio" assicurativo molto alto, nel quale vengono considerate le ripercussioni che la morte dell'attrice avrà sulla saga. E si scopre anche che madre e figlia saranno vicine fino alla fine, anche nell'ultimo saluto. Carrie e Debbie Reynolds, morte a meno di due giorni di distanza, avranno un'unica cerimonia funebre.
Lo ha annunciato Todd Fisher, fratello e figlio delle due donne, rivelando che entrambe saranno sepolte al Forest Lawn Memorial Park of Hollywood Hills, considerato il cimitero delle star. La famiglia ha organizzato due eventi privati, una celebrazione commemorativa e poi la sepoltura, ma quasi certamente si svolgerà anche una cerimonia pubblica, per permettere ai tanti fan delle due attrici di portare loro l'ultimo saluto.
Carrie Fisher, storica interprete della principessa Leila di "Star Wars" è morta martedì 27 dicembre, dopo essere stata ricoverata in ospedale per una arresto cardiaco, avuto su un volo proveniente da Londra e diretto a Los Angeles il 23 dicembre, un quarto d'ora prima dell'atterraggio. Aveva 60 anni. 

Post più popolari